Sport

Calcagno (Aic): “Il sistema va cambiato, ecco come. Il taglio degli stipendi…”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

Il futuro del calcio secondo Umberto Calcagno. Il vicepresidente dell’AIC dice la sua sugli aspetti economici del movimento e come questo vada riformato per garantire maggiore equità per tutti gli atleti e le atlete, di tutte le categorie.

Intervistato da Milano Finanza, Calcagno afferma: “Il calcio italiano è quello che tra i principali Paesi europei distribuisce meno ai più piccoli. Posso capire che i top club possano chiedere la sospensione di alcune mensilità a star milionarie, ma noi abbiamo società minori che vogliono che i propri dipendenti si taglino almeno due mensilità su quattro. Quando per chi guadagna 2.500 euro al mese non percepire una mensilità è un sacrificio già non da poco. Si parla sempre del calcio come un mondo dorato, in realtà il 50% dei calciatori professionisti guadagna meno di 50 mila euro lordi all’anno, e di questi il 70% lavora in club di Lega Pro”

E sottolinea: “Sicuramente daremo vita a un fondo solidaristico insieme con la Figc e spero che possano aderire altre componenti del calcio come le leghe di serie A e serie B. Base fragilissima? È esattamente così e questa tendenza potrebbe ulteriormente acuirsi se prendessero piede manifestazioni che puntano sempre più a premiare i forti e mai a far ricadere i benefici del mondo del calcio anche sui più piccoli”.

LEGGI ANCHE

DECARO: “SERIE B A 40 SQUADRE NON PRATICABILE”

ATALANTA: SPORTIELLO E’ NEGATIVO

L’articolo Calcagno (Aic): “Il sistema va cambiato, ecco come. Il taglio degli stipendi…” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker