Hi-Tech

Netflix "ringrazia" il coronavirus: boom di nuovi abbonati

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il primo trimestre del 2020 è andato piuttosto bene per Netflix, una delle poche società al mondo il cui modello di business trae beneficio dalla pandemia – quanto meno nell'immediato. Si sta tutti a casa e inevitabilmente sale la fame di contenuti multimediali per far passare il tempo. Risultato: oltre 15 milioni di abbonati in più, a fronte di un'aspettativa (formulata in tempi non sospetti, chiaramente) di 7,2 milioni. Il totale sale così a ben 182 milioni complessivi. Il fatturato, tuttavia, ammonta a 5,77 miliardi di dollari, praticamente in linea con le stime, principalmente, a detta della piattaforma, per via del cambio sfavorevole: il dollaro è molto forte in questo periodo e così riduce i proventi esteri.

Netflix dice comunque che questa forte spinta verso l'alto è solo un'anomalia nella curva di crescita prodotta negli ultimi anni, e di aspettarsi un effetto più o meno contrario nei mesi a venire – in altre parole un crollo dell'aumento degli abbonati, o addirittura una diminuzione, in corrispondenza con il sollevamento delle misure di quarantena nelle varie parti del mondo.

L'altro grosso punto di domanda riguarda l'approvvigionamento di contenuti. Come abbiamo visto nelle scorse settimane, praticamente l'intera industria della produzione di film, documentari e serie TV è bloccata per garantire la sicurezza dei lavoratori. Le date di uscita al cinema vengono posticipate di mesi. Quindi, per farla breve: da una parte le ore di visualizzazione crescono a dismisura, dall'altra l'offerta di nuovi contenuti rischia di rallentare.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker