Hi-Tech

Spreaker: effetto quarantena, autori e ascoltatori di podcast si moltiplicano

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Tra gli effetti della quarantena imposta dall'emergenza coronavirus ce n'è uno forse inaspettato: a quanto pare, gli italiani hanno scoperto il mondo dei podcast. Tra dicembre 2019 e marzo 2020, infatti, la media mensile degli ascolti podcast su Spreaker, piattaforma nata in Italia e dedicata alla creazione, distribuzione e ascolto di podcast e live broadcasting, è aumentata del 50%.

I dati sono stati resi noti da Voxnest, nata dalla fusione di Spreaker con BlogTalkRadio, piattaforma di talk show online degli Stati Uniti, che ha evidenziato come anche gli interessi di ascolto siano cambiati. Meno sport, anche a causa dello stop dei campionati, e più interesse per i podcast introspettivi, dal self-improvement alla spiritualità. Un successo non scontato, se si considera che molte persone sono solite ascoltare i contenuti durante gli spostamenti di lavoro, che in questi mesi si sono inevitabilmente ridotti.

Ma la notizia è un'altra: c'è stato un aumento davvero notevole nella creazione di nuovi podcast, e molti ascoltatori si sono messi in gioco in prima persona diventando creator di contenuti. A partire dal mese di marzo, su Spreaker si è registrato un picco del 500% nell'iscrizione di nuovi podcaster, e anche un relativo aumento di podcast nuovi di pacca, soprattutto nelle categorie Tempo Libero (+700%), Educazione (+600%), Società e Cultura (+600%), Arte (+500%) e Libri (+400%) rispetto al mese di febbraio 2020.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker