Hi-Tech

Proiettori: vendite calo del 70% nella prima metà del 2020

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Anche il mercato della videoproiezione sta subendo pesanti conseguenze a causa della pandemia di COVID-19. I dati riportati dagli analisti di Futuresource Consulting ci aiutano a ricavare una fotografia dell'attuale situazione. Il segmento più colpito è quello professionale a tutto tondo. Si parla quindi di proiettori per presentazioni in ufficio, di quelli usati nelle scuole e anche dei modelli ad elevata luminosità, la fascia che più di tutte aveva registrato una crescita nel corso degli ultimi anni (+7% anno su anno nel 2019).

Le motivazioni sono del resto evidenti. Le misure di distanziamento sociale in vigore in molti Paesi hanno imposto la chiusura delle scuole e di molti uffici. Le risorse sono state quindi smistate per organizzare il lavoro e la didattica a distanza e non per l'acquisto di nuovi proiettori che sarebbero rimasti inutilizzati. Anche la chiusura di musei, sale conferenza, teatri ed altri ambiti in cui si utilizzano prodotti per schermi molto ampi ha causato una contrazione delle vendite, tanto da compensare ampiamente il calo produttivo registrato durante lo scoppio dell'epidemia in Cina.

Le stime per la prima metà del 2020 sono fortemente negative: Futuresource Consulting prevede un -70% anno su anno. Alle cause già elencate si aggiungono del resto altri elementi negativi. Occorrerà tempo prima che le misure restrittive vengano progressivamente alleggerite in tutto il mondo e c'è inoltre da considerare lo slittamento di due grandi eventi sportivi, ovvero le Olimpiadi di Tokyo e gli Europei di calcio.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 455 euro oppure da Amazon a 532 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker