Hi-Tech

Nuove tecnologie auto: gli italiani sono aperti alle innovazioni | Studio

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

I consumatori esprimono ancora forti perplessità in merito alle nuove tecnologie di connettività e guida autonoma. E' quanto emerge da una nuova indagine svolta da Deloitte all'interno del suo Global Automotive Consumer Study. Guardando più da vicino i dati sull'Italia, si scopre che il Paese si muove in controtendenza, rivelandosi un mercato particolarmente aperto a queste innovazioni. Stesso discorso vale anche per le auto elettriche. Tuttavia, gli italiani puntano il dito sui prezzi alti delle nuove tecnologie. Critiche rivolte anche alle batterie dei veicoli elettrici e alle loro capacità di ricarica.

PREZZI ALTI

I costruttori, per poter continuare a competere sul mercato, stanno investendo molto sulla creazione di una mobilità sempre più elettrica, connessa, autonoma e condivisa. Ma il costo di un simile approccio può rivelarsi insostenibile nel lungo periodo. Per ciò si sta assistendo a diverse collaborazioni con l'obiettivo di ottimizzare i costi di sviluppo. Tuttavia, gli ingenti investimenti si basano sul concetto che i consumatori finali saranno poi inclini a pagare un extra per disporre delle ultime tecnologie.

Secondo lo studio, la questione prezzo è una situazione controversa. Per i costruttori, ottenere un ritorno economico sugli investimenti potrebbe essere più difficile di quanto pensino. L'esempio più calzante è legato allo sviluppo delle soluzioni di guida autonoma. Tre anni fa si pensava che il lancio commerciale di questa tecnologia fosse imminente. Invece, a causa di problemi normativi e di sviluppo, le tempistiche si sono allungate di molto tanto che qualcuno dubita che tale tecnologia possa davvero arrivare.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker