Hi-Tech

Be Charge, guida alla ricarica: applicazione, prezzi e disponibilità

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Be Charge è un operatore infrastrutturale che si occupa di mobilità elettrica e che fa parte del gruppo Be Power. L'obiettivo della società è realizzare una delle più grandi e capillari reti per la ricarica della auto elettriche in Italia. Ad oggi sono state installate sul territorio alcune centinaia delle sue colonnine e molte altre saranno attivate in futuro. (Qui la guida su come ricaricare un'auto elettrica)

LA RETE BE CHARGE

Ad oggi, la rete di Be Charge è composta, per lo più, da colonnine in corrente alternata con due prese da 22 kW l'una. (Qui la differenza tra kW e kWh). L'azienda sta, al momento, puntando soprattutto su questa tipologia di infrastruttura. Le Fast sono comunque nei piani: la prima è stata inaugurata sia con connettore CCS che CHAdeMO, altre arriveranno in futuro. Per quanto riguarda i piani di espansione, sul sito ufficiale è presente una mappa ma per lo più si tratta di previsioni di copertura.

Per scoprire l'esatta estensione della rete bisogna fare affidamento all'applicazione per smartphone iOS e Android che permette pure di gestire tutta la fase di ricarica. I piani di espansione sono comunque ambiziosi. A Torino, insieme ad Iren Mercato, la società punta ad installare 183 nuove colonnine. Per la pubblica amministrazione, aziende, strutture ricettive e supermercati, richiedere l'installazione di un punto di ricarica pubblico è facile.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Mobzilla a 413 euro oppure da Amazon a 488 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker