Hi-Tech

Benchmark truccati, Qualcomm risponde alle accuse di MediaTek: noi non bariamo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Qualcomm è intervenuta sulla vicenda dei benchmark truccati sui dispositivi equipaggiati con SoC MediaTek, difendendosi dalle accuse indirette – ma per nulla velate – che le sono state lanciate dalla concorrente.

In sostanza, MediaTek è stata pizzicata nell'atto di falsificare i risultati ottenuti dai suoi chip sulle principali piattaforme di test, introducendo una whitelist nella quale sono presenti i nomi di queste applicazioni. Una volta identificate, il sistema mette da parte ogni riguardo nei confronti dei consumi e gestione delle temperature, in modo da sprigionare un livello di potenza che non può essere raggiunto in altri contesti (e per lunghi periodi di tempo), portando quindi al raggiungimento di punteggi sui benchmark ben al di sopra delle reali potenzialità a disposizione dell'utente comune.

MediaTek si era difesa definendo questa pratica come ampiamente comune all'interno del settore, suggerendo che il suo principale avversario adottasse una simile strategia. Qualcomm ha però respinto al mittente le accuse con un comunicato inviato ad Android Authority, nel quale condanna la creazione delle whitelist, in quanto non rappresentative delle reali performance dei chip. Ora attendiamo di scoprire le prese di posizione anche da parte di altri concorrenti importanti, come Samsung e Huawei, entrambe già beccate a barare nel corso degli anni precedenti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker