Hi-Tech

Recensione Apple iPad Pro 2020, cambia poco e costa sempre tanto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Ogni volta che mi avvicino ad un nuovo tablet mi pongo la stessa domanda: "ci potrò lavorare come faccio con il portatile o rimarrà solo un fantastico dispositivo da divano?". Tutti i produttori stanno infatti cercando di convincerci che lavorare con il tablet sia possibile e sviluppano nuove interfacce e sistemi operativi nel tentativo di aumentare le funzioni dedicate alla produttività. Con lo stesso pensiero nella testa ho quindi tolto dalla scatola questo nuovo iPad Pro – nello specifico il modello con schermo da 11" – ma vi dico subito che questa non è la sede in cui risponderemo alla fatidica domanda.

Già, ho deciso di rimandare le valutazioni sulla produttività più spinta a quando potremo provare anche la nuova Magic Keyboard con trackpad integrato e il nuovo promettente stand. Per ora ci limiteremo a stabilire se i pochi cambiamenti introdotti da Apple rispetto al modello 2018 (recensito all'epoca da Antonio) giustificano la spesa e l'eventuale passaggio da un modello precedente.

FUORI E’ QUASI IDENTICO

Trovare differenze rispetto al modello del 2018 è quasi impossibile. Fatta eccezione per il modulo delle fotocamere, ora più grande e simile per design a quello di iPhone 11 Pro, non cambia sostanzialmente nulla. Le dimensioni sono identiche, lo spessore è lo stesso e anche il peso cresce solo di 3 grammi – 471 contro i precedenti 468 – imputabili alle nuove fotocamere e al Lidar perché per il resto i due prodotti sono esattamente sovrapponibili.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker