Hi-Tech

Xiaomi punge Huawei sulla scatola di Mi 10 e 10 Pro. In Cina è polemica

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La confezione degli ultimi top di gamma di Xiaomi, il Mi 10 e Mi 10 Pro (che abbiamo recensito), scatena le polemiche in Cina. La pietra dello scandalo? Una scritta sul fianco della scatola destinata al mercato occidentale (Italia compresa), che secondo l'opinione pubblica cinese punta ad un altro fianco, quello scoperto di Huawei.

"With easy access to the Google apps you use most" ("con facile accesso alle app Google che usi di più"). Un chiaro riferimento alla presenza dei Servizi Google in un momento in cui un competitor importante non può più dire altrettanto: Huawei, appunto, a causa del ban. Per la nostra sensibilità occidentale, forse, la vicenda non sarebbe nemmeno stata argomento di discussione: in fondo che male c'è a mettere in evidenza i vantaggi offerti dal proprio prodotto, senza peraltro menzionare direttamente quelli rivali? Ma in Cina non è andata così.

C'è da considerare che rispetto alla vicenda del ban arrivato dagli Stati Uniti, che penalizza gravemente Huawei nel mercato occidentale privandola dei GMS (Google Mobile Services), il sentimento popolare più diffuso in patria è di risentimento, come davanti ad una grande ingiustizia. E dunque di solidarietà nei confronti di Huawei. Perciò, il fatto che un'azienda connazionale provi a sfruttare l'iniquità patita da un'altra per trarne vantaggio, da molti è stato recepito come un comportamento scorretto, alzando un polverone sui social.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker