Hi-Tech

Coronavirus, Google mostra i dati sugli spostamenti delle persone

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

I dati sugli spostamenti delle persone, raccolti in forma anonima e aggregata, sono alla base dei Community Mobility Report che Google pubblicherà a partire da oggi. Si tratta di informazioni tratte da Maps ed importanti per valutare se le misure di contenimento adottate per contrastare la diffusione della pandemia vengono rispettate. La casa di Mountain View può contare su una base di utenti decisamente ampia e sfrutta la geolocalizzazione della sua app cartografica per determinare in quali luoghi ed in che misura si concentrano gli spostamenti: dai locali commerciali, ai posti di lavoro per arrivare alle abitazioni.

A differenza delle varie iniziative adottate a livello nazionale, che hanno per forza di cose una portata limitata – si veda ad esempio l'iniziativa adottata in Lombardia – i report sugli spostamenti di Google possono essere elaborati per un gran numero di nazioni, con specifici approfondimenti su base regionale. Si parte con 131 nazioni (Italia compresa), ma Google ha già preannunciato che nelle prossime settimane il numero verrà ampliato.

Gli aspetti della privacy non vengono compromessi visto che i dati raccolti sono anonimizzati, i resoconti saranno inoltre disponibili per un periodo di tempo limitato – a condizione che i funzionari della sanità pubblica li trovino utili per combattere la COVID-19, dice Google. Altro aspetto importante riguarda il fatto che spetta all'utente decidere se collaborare o meno: i dati sulla posizione vengono acquisiti solo se è attiva in Google Maps la Cronologia della posizioni (per impostazione predefinita è disattivata, qui tutto quello che c'è da sapere).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker