Hi-Tech

Animal Crossing: New Horizons, i giocatori ricreano Zelda, Pokémon e scene horror

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Una delle novità introdotte da Animal Crossing: New Horizons per Nintendo Switch è la possibilità di modificare molti aspetti della conformazione naturale della propria isola. E c'è chi ne sta approfittando per ricreare mondi virtuali pescando dalla storia Nintendo.

La nuova funzione di terraforming non è disponibile fin dall'inizio, ma quando si sblocca – nelle fasi di gioco più avanzate – dà al giocatore la possibilità di intervenire direttamente sull'orografia e l'idrografia del proprio piccolo angolo di paradiso, oltre a quella di costruire strade e sentieri.

Animal Crossing è un titolo anomalo pure tra i i life simulator, come vi abbiamo spiegato nella nostra recensione, e storicamente ha sempre consentito una maggiore personalizzazione degli interni che non degli esterni. Ora invece il proprio villaggio non solo può ospitare gli stessi oggetti di arredo che usiamo per abbellire la nostra casa, ma è completamente malleabile, la sua mappa può essere stravolta aggiungendo e togliendo cascate, corsi d'acqua, rilievi, spostando abitazioni e strutture (con alcune piccole limitazioni: non è possibile mutare la fonte o la foce dei fiumi, né la posizione della piazza centrale del municipio di Tom Nook).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker