Hi-Tech

Samsung e LG chiudono le fabbriche in India per qualche giorno

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Samsung ha chiuso oggi, 23 marzo, la sua fabbrica di smartphone indiana, la più grande al mondo. Rimarrà chiusa fino al 25 marzo. Il motivo è naturalmente il solito: la pandemia di COVID-19 ha iniziato a colpire l'India, dove il governo ha deciso di adottare da subito misure di contenimento piuttosto restrittive. La fabbrica si trova nello stato dell'Uttar Pradesh, nei pressi della città di Noida. Oltre alla chiusura delle linee produttive, il personale che lavora negli uffici è invitato a lavorare da casa. La fabbrica è stata inaugurata nel 2018, ed è in grado di produrre intorno ai 120 milioni di smartphone l'anno.

Samsung ha retto bene alle prime fasi della pandemia – quando ancora in effetti era considerata "solo" un'epidemia e riguardava principalmente la Cina, proprio grazie alla decisione, presa già tempo fa, di spostare la maggior parte della sua produzione di elettronica al di fuori del Paese da cui è partito tutto; ma con il diffondersi del coronavirus in altri stati i guai sono cominciati anche per il colosso sudcoreano, che è stato costretto a chiudere temporaneamente, già due volte, il proprio stabilimento in patria dedicato alla produzione di smartphone pieghevoli come il Galaxy Z Flip. C'è poi da considerare che molti suoi fornitori sono cinesi, e quindi possono esserci alcuni problemi di approvvigionamento di componenti. La Cina sta ripartendo, ma è un processo lento e graduale.

Anche LG ha chiuso le sue due fabbriche indiane, una situata sempre a Noida e l'altra nella città di Pune, che si trova nello stato del Maharashtra. Principalmente si occupano di lavatrici, ma l'impianto di Pune produce anche smartphone. LG non ha fornito una data precisa di riapertura, ha parlato solo genericamente di "fine marzo"


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker