Hi-Tech

Anche YouTube riduce la qualità dei video in streaming in Europa

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Dimentichiamoci l'altissima definizione online, almeno per qualche settimana: dopo Netflix arriva anche la conferma che YouTube ridurrà la qualità dei video in streaming per i cittadini di tutta Europa così da impattare meno sui consumi e, soprattutto, sulla rete che è già sovraccarica. Il monito dei singoli stati e dell'Unione Europea di stare a casa sta inevitabilmente portando ad un maggior utilizzo dei servizi online, tra questi soprattutto le piattaforme di streaming video.

Ma non è solo svago, in queste settimane sono stati attivati numerosi programmi di e-learning che mirano a dialogare con i milioni di studenti rimasti a casa, poi c'è anche lo smartworking e il gaming online, tutti comparti che stanno vivendo crescite a doppia cifra. La rete non ha potenzialità di crescita infinita, almeno dalle nostre parti, così l'Europa è stata costretta a chiedere alle principali piattaforme di streaming di "valutare l'opportunità di ridurre la qualità del servizio per non mandare tutto in tilt".

YouTube risponde così all'appello dopo neanche 24 ore, a premere sulla società californiana lo stesso commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton che ha discusso dell'esigenza direttamente con Sundar Pichai (CEO di Alphabet) e Susan Wojcicki (CEO di YouTube). Non conosciamo ancora le modalità esatte di questa strozzatura, ma si ipotizza un passaggio di tutti i video alla "definizione standard", quindi HD a 720p? Scopriremo molto presto se ci sarà o meno la possibilità di passare comunque manualmente alle risoluzioni maggiori, il provvedimento non è ancora entrato in essere dai nostri test. Questo è ciò che YouTube ha comunicato fino adesso, vi aggiorneremo non appena ci saranno nuovi dettagli:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker