Hi-Tech

Intel ammette: la nostra tecnologia a 10nm è poco produttiva, fiduciosi nei 7nm

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il direttore finanziaro di Intel, George Davis, ha fatto il punto sul tanto discusso nodo produttivo a 10nm in occasione della TMT Conference organizzata da Morgan Stanley, ammettendo senza problemi quello che in realtà tutti sanno, ossia che il nuovo processo produttivo Intel non si è dimostrato tra i migliori realizzati dall'azienda in questi ultimi anni.

Davis è stato molto diretto e non ha usato mezzi termini, definendo il nodo a 10nm poco produttivo in termini di resa economica, non solo inferiore all'attuale tecnologia a 14nm, ma anche rispetto alla precedente generazione di chip a 22nm introdotta nel lontano 2011.

Nonostante questo, il CFO Intel conferma che l'azienda ha molta carne al fuoco e si prepara ad affrontare il passaggio ai 10nm con diverse novità, non solo con i prodotti già presentati (vedi CPU Ice Lake presentata a maggio 2019) ma soprattutto con nuovi processori per il mercato server, soluzioni ASIC per il networking, nuove GPU (integrate, ndr) e una scheda video dedicata che debutterà quest'anno.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker