Hi-Tech

Chi ha detto che volare in economy è scomodo? Ecco i primi letti Skynest

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Uno dei vantaggi di vivere in Europa è la breve distanza che intercorre tra le diverse destinazioni. Solitamente i voli commerciali non durano mai più di 2 o 3 ore e bisogna letteralmente trovarsi dalla parte opposta del continente per volare più di così, che sia il profondo nord (vedi l'Islanda) o le isole Canarie (poco più di 4 ore dall'Italia). Insomma tratte brevi giuste per un sonnellino, ammesso che si rientri in quella tipologia di persone in grado di assopirsi in qualsiasi posizione. In questi voli cambia sinceramente poco tra un posto in business – ammesso che ci sia – ed uno in economy.

Ma se si passa dai voli continentali a quelli intercontinentali il discorso cambia drasticamente: avere un sedile comodo e più spazio per muoversi o distendersi diventa cruciale quando le ore di percorrenza si moltiplicano. Così nasce l'idea di Skynest, un'area di relax assoluto sviluppata dalla Air New Zealand e pensata per l'area economy dopo anni di ricerche e feedback ricevuti dai clienti.

Si tratta ancora di un progetto in fase sperimentale, sei letti lunghi 200 centimetri e larghi 58 centimetri con tanto di cuscino, lenzuolo, coperta, tappi per le orecchie e tendina per la privacy. La compagnia non esclude ovviamente altri beni accessori come porte USB e luci interne funzionali alla lettura, ma l'obiettivo principale di questi sleeping pods è quello di conciliare il sonno anche a chi non può permettersi un posto in business. L'esatto opposto dei sedili Skyrider 3.0 che per risparmiare qualcosa immaginano posti "in piedi".


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 630 euro oppure da Amazon a 688 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker