Hi-Tech

L'Autopilot e la distrazione causarono l'incidente mortale a bordo della Model X

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Tesla ma anche Apple sono state richiamate per l'incidente a bordo della Model X che ha causato la morte nel 2018 di un dipendente della mela morsicata. Il 23 marzo del 2018, Walter Huang uscì di strada mentre stava percorrendo l'autostrada. A seguito dell'urto, l'auto elettrica prese fuoco. Purtroppo, nonostante i rapidi soccorsi, per l'uomo ci fu poco da fare. La National Transportation Safety Board (NTSB) aprì subito un'indagine che all'inizio fu incentrata sulle cause che avevano scatenato l'incendio. Tale inchiesta, però, mutò rapidamente e la NTSB iniziò a concentrarsi sui motivi che avevano causato l'incidente.

Dopo aver analizzato i log dell'auto, Tesla affermò che al momento dell'incidente l'Autopilot era attivo, sottolineando, però, che l'ingegnere stava utilizzando il suo smartphone e che quindi non stava tenendo le mani sul volante. In breve, per la casa americana questa distrazione aveva avuto contribuito in maniera importante a quanto tristemente accaduto.

Nella giornata di ieri la NTSB ha tenuto un'audizione per determinare finalmente le cause reali dell'incidente. Il presidente dell'NTSB Robert Sumwalt ha dato la colpa sia a Tesla che ad Apple di quanto successo. Sumwalt ha avuto parole molto dure nei confronti della società di Elon Musk evidenziando come abbia ignorato le richieste di implementare ulteriori sistemi che possano prevenire che i guidatori distolgano l'attenzione dalla guida.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 630 euro oppure da ePrice a 688 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker