Hi-Tech

Mad Mike il terrapiattista è morto: schiantato al suolo inseguendo un sogno

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Mike Huges non ce l'ha fatta. Non ce l'ha fatta a dimostrare che la Terra è piatta, come sosteneva a gran voce, perché i suoi sogni sono terminati nel modo più tragico possibile: sabato scorso, 22 febbraio, "Mad" Mike si era preparato per il decollo del suo razzo amatoriale a Barstow, nel deserto della California, ma la procedura non è andata come doveva. Pochi secondi dopo il lancio l'ex autista di limousine si è schiantato al suolo perdendo la vita a 64 anni.

Tutto è stato filmato dalla trasmissione Homemade Astronauts, dedicata agli "astronauti fatti in casa". Il video condiviso su Twitter preferiamo non inserirlo nell'articolo, ma se siete interessati lo potete trovare in FONTE. Non si tratta di immagini crude, ma non vogliamo rendere spettacolo ciò che invece ha rappresentato una tragedia. In poche parole, una volta decollato il razzo con Huges a bordo, il paracadute si è staccato improvvisamente, e dopo aver raggiunto una certa altezza il razzo stesso è precipitato al suolo non dando speranze di sopravvivenza a chi ospitava a bordo.

Insomma, Mad Mike non è riuscito a dimostrare che la Terra, in realtà, è piatta. Anche quest'ultimo suo lancio aveva questo scopo, tant'è che il razzo era stato in parte finanziato dalle associazioni che sostengono questa teoria. Ci aveva provato nel 2017, ma il Bureau of Land Management non aveva concesso i permessi necessari per poter volare, mentre l'anno successivo era riuscito nell'intento (di decollare) raggiungendo 571,5 metri di quota a 560 chilometri all'ora. Si trattava di un successo a metà, visto che da quell'altezza non poteva confutare la sfericità della Terra. Tant'è che si era subito messo al lavoro per andare ancora più su, fino a 1.500 metri.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker