Sport

Il Palermo scopre Lorenzo Lucca, l’ultimo arrivato con il “vizio” del gol

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

foto Pepe / Puglia

Le ultime partite stanno sicuramente dando un’indicazione: il Palermo a gennaio si è mosso bene sul mercato. L’esperienza di Floriano, autore di tre gol fino a questo momento, sta sicuramente aiutando; Silipo, per ora utilizzato solamente a partita in corso, ha già conquistato i tifosi con due gol, uno più bello dell’altro; infine, all’ultimo giorno di mercato, quasi al gong che decretava la chiusura delle trattative, è arrivato anche Lorenzo Lucca, attaccante classe 2000 che ha impiegato solamente 16′ per trovare il gol con la maglia del Palermo.

Lucca è un attaccante dalle caratteristiche chiare: altissimo, dotato fisicamente e con il vizio del gol. Almeno è quello che ha sempre fatto, buttare la palla in rete. Le sue statistiche nelle giovanili parlano chiaro: nella scorsa stagione con il Brescia 16 gol segnati su 18 partite giocate. Richiamato dal Torino, che ne detiene il cartellino, ha iniziato la stagione in ritiro con Belotti e compagni, per poi giocare nella primavera granata, dove ha segnato due gol da agosto a gennaio.

E’ arrivato a Palermo il 31 gennaio e Pergolizzi lo manda in campo in una partita complicata come quella con il Biancavilla: i rosa non riescono a sbloccare la partita e in campo non entra solo Silipo: anche Lucca è buttato nella mischia e non è cosa da poco dare fiducia a un diciannovenne che si allena da appena due settimane con la squadra. E invece la partita cambia, lui e Silipo diventano subito protagonisti: il giovane romano ruba l’occhio con le sue grandi giocate. Lucca invece appare concreto, segna subito all’esordio e sfiora addirittura la doppietta nel recupero. La squadra inoltre, sembra cercarlo con regolarità, il che non è scontato.

Il ragazzo è tra gli assistiti di Antonino Imborgia, ex calciatore del Palermo e dirigente sportivo, che racconta ciò che contraddistingue Lucca e perché è stato scelto il Palermo per il suo percorso di crescita: “Ha buonissime qualità sia fisiche, e si vedono, che tecniche, che spero dimostri nelle prossime dieci partite. E’ un ragazzo per bene, ha tutte le carte in regola per poter fare una buona carriera e poi ha un aspetto caratteriale che nei calciatori è fondamentale, è freddo, non si lascia prendere dall’emotività. Ogni volta che ho avuto calciatori così hanno sempre fatto un’ottima carriera“.

Sul Palermo Imborgia è chiaro: “I rosa non c’entrano niente con la Serie D, credo che per un ragazzo del 2000 vivere una situazione, come quella di Palermo, può aiutarlo a crescere. Scegliere il Palermo è stato semplice per l’ambizione che ha la società e per l’importanza della città. Meglio andare a giocare a Palermo in D che in una squadra di Lega Pro al nord, dove ci sono appena trecento spettatori. Poi la società è composta da gente seria, conosco Sagramola e Castagnini, sono due vecchi amici”.

Alla fine del campionato mancano solamente dieci partite e chissà se Lucca troverà ulteriore spazio al centro dell’attacco rosanero. Il reparto offensivo è sicuramente quello più affollato della squadra. Pergolizzi ha a disposizione ben sette elementi, tutti validissimi: nel ruolo di Lucca ci sono calciatori come Sforzini e il rientrante Ricciardo, che di sicuro avrà voglia di riprendersi in mano la squadra che ha trascinato per la prima parte della stagione. La palla ora passa al tecnico rosa.

LEGGI ANCHE

SILIPO, IL PALERMO LAVORA PER FARLO RESTARE

LICATA – PALERMO, ESAURITI I PRIMI SETTORI

L’articolo Il Palermo scopre Lorenzo Lucca, l’ultimo arrivato con il “vizio” del gol proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker