Hi-Tech

Coronavirus: le mascherine di Xiaomi diventano smart nell'ultimo brevetto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Le mascherine sono un oggetto cui non siamo culturalmente abituati, estraneo alle nostre abitudini, ma che in questi ultimi mesi abbiamo cominciato a conoscere e comprendere per via dell'emergenza Coronavirus e della paura, che è più contagiosa di qualsiasi malattia (ve ne abbiamo parlato nel nostro speciale sull'annullamento del Mobile World Congress di Barcellona).

In Asia tuttavia si tratta di un oggetto che appartiene alla quotidianità e non solo come reazione alle epidemie, ma anche per via del forte inquinamento atmosferico presente nelle aree altamente industrializzate. Per questo Xiaomi era già presente sul mercato delle "face mask" con alcune soluzioni, tra cui la recente Youpin F95 studiata in particolare per i bambini. Nessuna però era una mascherina smart, come quella descritta invece nel brevetto che è stato approvato oggi dall'USPTO, e che a tutti gli effetti rientrerebbe nella categoria degli "indossabili", al pari di uno smartwatch.

La mascherina sarà equipaggiata con svariati sensori capaci di raccogliere informazioni utili e immagazzinarle poi all'interno della propria memoria. Ma attenzione, non aspettatevi magie: i dati raccolti non hanno nulla a che fare col Coronavirus, e la capacità della mascherina di prevenire il contagio è ovviamente legata e limitata ai filtri integrati e alla funzione di isolamento rispetto agli agenti esterni.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 512 euro oppure da ePrice a 564 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker