Hi-Tech

Samsung Galaxy S20: passaggio a 60Hz dipende anche da stato batteria e app

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Lo schermo è uno dei fiori all'occhiello della nuova gamma di smartphone Galaxy S20 di Samsung: DisplayMate si è già pronunciata favorevolmente su quello del modello Ultra, mentre il valore dei 120Hz non passa inosservato. E' un parametro che suggerisce una fluidità ai massimi livelli – sono solitamente gli smartphone gaming ad esibirlo – anche se è opportuno effettuare delle precisazioni sugli scenari in cui è possibile concretamente sfruttarli.

Il riferimento non va solo alla possibilità di attivare i 120Hz esclusivamente in FHD+ (circostanza anticipata dai rumor prima della presentazione e dalla scheda tecnica ufficiale), ma anche all'attivazione automatica dei 60Hz in presenza di ulteriori condizioni. Secondo i test effettuati dai colleghi di Sammobile, due sono legate allo stato della batteria: se la temperatura della medesima supera i 42 gradi e quando il livello di carica è inferiore al 5%.

Anche l'avvio di alcune applicazioni produce lo stesso risultato: ad esempio Google Maps e l'app fotocamera vengono eseguite entrambe a 60Hz. Non è dato sapere se Samsung deciderà di modificare il funzionamento dello schermo, dando all'utente più possibilità di intervento, ma bisogna tenere presente che alla base sembra esserci una precisa scelta che mira a garantire stabilità e a non sovraccaricare oltre il dovuto la scheda video di Galaxy S20 e dei fratelli maggiori S20 Plus e Ultra.

(aggiornamento del 18 February 2020, ore 10:30)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker