Hi-Tech

Epic Games, Sweeney contro tutti: store proprietari, politica e Android nel mirino

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Tim Sweeney, CEO di Epic Games, ha tenuto un lungo discorso di apertura al DICE Summit di Las Vegas, durante il quale si è lasciato andare a diversi commenti caustici nei confronti di tutti i principali concorrenti (diretti e indiretti) e ad una riflessione sul ruolo della politica nei videogame.

Sweeney arriva a calcare il palco del DICE Summit in un momento molto positivo e particolare per Epic Games: Fornite sta portando fiumi di milioni nelle casse della società, Epic è entrata nel mondo della distribuzione di giochi con il suo store (presente sia su PC che su smartphone) e continua ad incamerare un flusso di denaro costante grazie alle royalties del suo Unreal Engine. Insomma, la società si trova in una posizione molto comoda e in grado di garantirle il giusto grado di indipendenza che permette al suo CEO di poter sparare a zero sui rivali e sui partner, senza temere alcuna ripercussione.

Ecco quindi spiegati i commenti stizziti nei confronti di Android, ritenuto un sistema operativo fasullo, o le accuse verso Microsoft, Nintendo, Sony, Steam, Apple e tutti gli altri principali rivali, ritenuti poco aperti e responsabili di aver creato tanti piccoli monopoli che impediscono ai giocatori di accedere ad esperienze di gioco condivise.


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 531 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker