Hi-Tech

Google Pixel, il filtro chiamate arriva su tutti i vecchi modelli (solo USA)

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Lo screening automatico delle chiamate è in distribuzione su tutti i Google Pixel di generazione precedente alla quarta. Ciò include i Pixel 3 e 3XL, l'economico 3a e relativa variante XL, i Pixel 2 e 2XL e il Pixel originale del 2016, anche quello più grande. La novità riguarda solo il mercato americano, visto che il servizio è attivo solo là: riportiamo giusto per tenere traccia, ma non possiamo fare molto altro che prenderne atto (al massimo rosicare un po').

La funzionalità è stata presentata l'anno scorso e ha fatto il debutto con l'ultimo smartphone Made By Google (anzi, gli ultimi, visto che c'è anche quello XL, come da tradizione). L'obiettivo è contrastare quelle che in America sono chiamate robocall, fenomeno che da noi non è particolarmente diffuso: si tratta di telefonate, generalmente a scopo pubblicitario e generalmente molto sgradite, fatte da call center – ma non da un operatore umano: viene semplicemente inviata una frase preregistrata.

In poche parole, il servizio sviluppato dall'AI di Google risponde in vece dell'utente (o meglio: l'utente dice all'AI di rispondere in sua vece) e mostra sullo schermo una trascrizione di ciò che il chiamante dice. L'utente può così decidere se accettare la chiamata oppure rifiutarla e segnalarla come spam.

(aggiornamento del 02 February 2020, ore 07:15)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker