Hi-Tech

Coronavirus, Foxconn chiede ai dipendenti di Shenzhen di non tornare a lavoro

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La decisione era nell'aria, si era già ipotizzata nei giorni scorsi ed oggi si è materializzata: Foxconn, uno dei principali produttori di smartphone ed altri dispositivi per conto di aziende terze, ha ordinato ai dipendenti del suo quartier generale di Shenzhen di non tornare al lavoro il prossimo 10 febbraio come previsto, ma di attendere ulteriori istruzioni.

In una sua filiale, invece, la società cinese ha rinnovato le linee di produzione per realizzare delle maschere medicali che saranno usate inizialmente da tutti i suoi dipendenti. Entro la fine del mese l'azienda spera di produrre due milioni di maschere al giorno.

Entrambe le decisioni sono state prese al fine dei proteggere i lavoratori ed aiutare a prevenire la diffusione del Coronavirus di Wuhan. Questo il testo del messaggio:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker