Hi-Tech

Boeing 737 Max, ancora un problema software

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La lista dei problemi del Boeing 737 Max continua ad allungarsi (l'ultimo risale a gennaio). Il Gruppo americano ha scovato un nuovo problema software anche se la nuova criticità non andrà ad interferire con l'obiettivo di riportare l'aereo in volo per la metà del 2020. La criticità riguarderebbe le spie luminose associate al sistema di stabilizzazione dell'assetto che si accenderebbero quando non dovrebbero. Boeing sarebbe già al lavoro per risolvere il bug che è stato comunicato alla Federal Aviation Administration (FAA) americana.

Nonostante ciò, un primo volo di test del velivolo dovrebbe avvenire già nelle prossime settimane, come ha riferito un esponente della FAA americana. Ma anche se dovesse arrivare il nulla osta, alla ripresa delle attività del Boeing 737 Max potrebbe volerci ancora molto tempo, soprattutto a causa delle compagnie aeree che vogliono essere sicure che tutto funzioni per il meglio.

A seguito di una serie di errori di progettazione di natura software, il Boeing 737 Max ha causato diversi incidenti che sono costati la vita a centinaia di persone. Dalla scoperta delle criticità è passato molto tempo e il gruppo americano è stato costretto pure ad interrompere la produzione di questi aerei in attesa di risolvere tutti i problemi. Un danno non solamente economico visto che è costato all'azienda americana ben 19 miliardi di dollari ma anche di immagine.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker