Hi-Tech

Apple: iPhone "rallentati", multa da 25 milioni di euro in Francia

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Come molti ricorderanno, nel dicembre del 2017 Apple venne travolta dallo scandalo legato all'abbassamento delle prestazioni dei suoi iPhone: in presenza di una batteria usurata, gli aggiornamenti ad iOS 10.2.1 e 11.2.0 introducevano un sistema di throttling, che riduceva la frequenza del processore rallentando le prestazioni degli smartphone.

Si trattava, in pratica, di una forma di obsolescenza programmata che avveniva all'insaputa dei consumatori. Sebbene la casa di Cupertino abbia giustificato lo stratagemma con l'esigenza di ridurre gli spegnimenti indesiderati degli iPhone con qualche anno sulle spalle, gli utenti non l'hanno presa bene, impegnandosi in diverse class action.

Oggi il problema è stato superato grazie all'integrazione di un sistema di monitoraggio della salute della batteria che fornisce indicazioni sullo stato di usura e sulla presenza o meno di misure restrittive che limitino le prestazioni dello smartphone. Tuttavia, la giustizia ha i suoi tempi, ma prima o poi arriva al dunque: e così proprio oggi all'indirizzo di Apple è arrivata una multa da 25 milioni di euro.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker