Hi-Tech

NiOh 2 provato in anteprima: emerge la sua identità

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Nel corso dei giorni scorsi ci è stata data l’opportunità di testare nuovamente con mano NiOh 2, in una forma quanto più vicina a quella che arriverà sul mercato il prossimo mese. Nonostante le informazioni siano ormai di dominio pubblico, ci è stato dato modo di familiarizzare ancor di più con una serie di introduzioni importanti nel gameplay. Se da una parte il feeling iniziale può rimandare all’esperienza già vissuta tre anni fa con l’originale, la volontà di Team Ninja è stata quella di dare alla sua nuova fatica una sua precisa identità, senza per questo snaturare il rapporto consolidato con i fan.

Piuttosto che stravolgere, il lavoro dello studio giapponese si è focalizzato sull’ampliare e stratificare l’esperienza. Per questo motivo a colpire in prima battuta è la possibilità data al giocatore di compiere le trasformazioni Yokai. Questo elemento non si limita ad aggiungere strumenti di morte al nostro repertorio, ma anche – soprattutto – a dare profondità alle strategie di attacco, così come aumentare l’attenzione verso i pattern nemici. Con la pressione del tasto R2 del Dualshock 4 è infatti possibile avere accesso a specifici attacchi che per una breve porzione di tempo permettono di trasformarci in quelle stesse creature che hanno invaso il paese.

Se però due di questi attacchi si rivelano “semplici fonti di danno", è con il tasto cerchio che le cose cambiano drasticamente. Rispetto al passato, infatti, è possibile contrattaccare le mosse più letali dei propri avversari (quando si illuminano di rosso) spezzando la loro offensiva e guadagnando importanti finestre per i nostri affondi. Questa mossa specifica deve essere effettuata con le giuste tempistiche, che cambiano drasticamente da demone a demone, quindi è fondamentale conoscere a fondo gli schemi d'attacco dei nostri avversari.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro è in offerta oggi su a 496 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker