Politica

Per Barbara Lezzi, "il premier è solo un mediatore"

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

“Il governo deve ancora trovare una direzione. Ma dico una cosa: se cediamo su ex Ilva, prescrizione e revoca ad Autostrade, allora meglio andare a casa. Sull’ex Ilva non accetto scudi penali. C’è già una legge, mancano solo i decreti attuativi”. È intransigente e non una mezzi termini la senatrice 5 Stelle Barbara Lezzi in un’intervista al Corriere della Sera.

All’ex ministra per il Sud nel governo Conte1 “le parole riformista e progressista” non piacciono perché in una certa misura “si dicevano riformisti anche Berlusconi e Fornero”. Quanto al centrosinistra, “non mi interessa” dice Lezzi, che puntualizza: “Io non sono di destra, ma noi siamo nati tanti anni fa fuori dagli schieramenti. E dobbiamo rimanerci” anche se non tornerebbe con la Lega, perché  “il problema non è tornare o no con loro” in quanto il punto semmai è “che Salvini si è dimostrato totalmente inaffidabile” mentre il premier, allo stato attuale, “è soltanto un mediatore” e non certo un leader del centrosinistra.

E sul risultato elettorale di domenica 26 gennaio, Lezzi ha idee piuttosto chiare e nette: “È vero che noi siamo andati male, ma il Pd non può certo dire di essere andato benissimo. Ricordiamoci – aggiunge Lezzi – che aveva due regioni e una l’ha persa. E tra l’altro l’Emilia-Romagna per la prima volta è tornata contendibile. Non proprio un bel risultato. Quindi il Pd ora non può avanzar e nessuna pretesa sul governo” dice l’ex ministro 5 Stelle nel rispondere alla domanda se il Pd sia stia imponendo troppo in questa fase sul Movimento

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker