Sport

Nando-gol, grazie per la preziosa “smentita”. E quella difesa di ferro….

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

sforzini-marina-di-ragusa-palermo

sforzini-marina-di-ragusa-palermo
sforzini
sforzini-palermo-troina
FOTO PUGLIA / PEPE

Parto da dove ho finito la volta scorsa: “l’evanescenza di Sforzini … forse finirà quando la smetteranno di chiamarlo continuamente “Nando gol”: un soprannome che, poveretto, sembra portargli una enorme sfiga”, si concludeva così la riflessione della scorsa settimana del Vulcanico rosanero.

Mi sa che ho portato bene al nostro caro Nando-gol, che il gol lo ha fatto davvero – finalmente – e quanto sia stato prezioso per l’SSD Palermo lo peseremo in pieno, io credo, nelle prossime settimane, quando arriveranno le fasi decisive di questo girone I del campionato di Serie D. Al quale, volente o nolente, ci piaccia o non ci piaccia (onestamente non riesce a piacerci per quanto sono brutte e noiose molte partite), abbiamo comunque finito per affezionarci.

L’appuntamento domenicale con la cronaca di Eleven Sports, davanti al computer, è ormai ineludibile e lo diventa sempre di più, nonostante le bizzarrie tecniche di immagini che spesso saltano nei momenti più importanti, facendoci veramente incazzare. D’altronde questo passa il convento e se vogliamo seguire la nostra squadra del cuore dobbiamo fare buon viso a cattivo gioco.

Dunque, la buona nuova è il gol decisivo di Ferdinando Sforzini, che oltre a fare vincere ai rosanero a Marina di Ragusa l’ennesima partita in trasferta, a conferma di un rendimento formidabile lontano dallo stadio Barbera, consente di tenere ancora a debita distanza il Savoia, ormai rimasto l’unico avversario in grado, sulla carta, di raggiungere l’SSD Palermo; cinque punti di vantaggio non sono completamente rassicuranti, anche se a questo punto del campionato non sono neanche pochissimi.

Sono sinceramente contento che sia stato proprio il 35enne lungo attaccante originario di Tivoli a mettere la sua firma sulla vittoria: innanzitutto perché posso molto volentieri rimangiarmi quell’aggettivo “evanescente”, ma anche perché sembra che ci sia rimasto piuttosto male a leggere alcune critiche sulle sue condizioni fisiche e la rete decisiva di domenica scorsa è stata la sua risposta sul campo e una conferma che potrà essere utile alla causa.

Non è una novità, ma una importante conferma, la tenuta della difesa, certamente la vera forza della squadra di Pergolizzi, che sta costruendo in trasferta quello che, alla fine, speriamo tutti sia l’auspicato salto di categoria in Lega Pro: in dieci partite, Pelagotti e compagni hanno ottenuto 8 vittorie e 2 pareggi, con 11 gol segnati e soltanto 2 subiti, uno dei quali l’autogol clamoroso di Crivello a Biancavilla.

Non c’è dubbio che si tratta di un rendimento formidabile, una sorta di muro invalicabile contro il quale si infrangono i tentativi delle avversarie, pur molto generosi come quelli del Marina di Ragusa di domenica scorsa. Di bravura, di mestiere, di fortuna, i rosanero continuano lontano dal proprio stadio a non prendere gol e la porta di Pelagotti sembra chiusa da una saracinesca.

Se vogliamo scrivere qualche cosa di non positivo – ribadendo sempre che quello che conta è vincere e basta, tutto il resto è chiacchiera -, sicuramente va registrata la costante e un po’ eccessiva sofferenza della squadra nell’arrivare al successo. Fino a quando le cose vanno bene, ci si accontenta del risultato risicato, turandosi il naso; ma c’è sempre il rischio, soprattutto nei momenti topici delle partite, della distrazione che cambia il risultato, cosa che arrivati a questo punto del campionato potrebbe essere assolutamente deleteria. E allora auguriamoci che, già dal prossimo incontro a Palermo con l’FC Messina, derby delicato e importante contro la terza in classifica, gli uomini di Rosario Pergolizzi sappiano gestire la partita in altro modo.

Altra cosa decisamente negativa, molto criticabile, la sciocca ammonizione che si è inutilmente buscato con un fallo plateale Martinelli, giocatore importante per la squadra rosanero dal punto di vista tecnico e tattico. Sono cose non ammissibili in una formazione leader del campionato e che possono creare grossi danni. Da non ripetere.

LEGGI ANCHE

MESSAGGI CHOC CONTRO PERGOLIZZI: LA DURA PRESA DI POSIZIONE DEL PALERMO

SORRENTINO RIPARTE: FARA’ L’ATTACCANTE IN SECONDA CATEGORIA

LE PAGELLE IRONICHE DI AMENTA E FERRARA

MARINA DI RAGUSA – PALERMO, GLI HIGHLIGHTS

L’articolo Nando-gol, grazie per la preziosa “smentita”. E quella difesa di ferro…. proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker