Sport

Savoia, Poziello: “Il Palermo era in Serie A, gli arbitri si fanno condizionare”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

FOTO PUGLIA / PEPE

Il capitano del Savoia, Ciro Poziello, torna a parlare del momento della formazione campana dopo i due pareggi consecutivi: l’intenzione è quella di restare concentrati sul campo e di non creare alibi, ma allo stesso tempo non mancano le recriminazioni arbitrali.

Intervistato dalla testata locale “oplontini.com”, Poziello afferma: “Sul gol annullato al Roccella, non so cosa abbia visto l’arbitro visto che il portiere del Palermo, era uscito a vuoto. Per ciò che invece concerne l’episodio del rigore, è stato bravo l’attaccante a tuffarsi e ad ingannare così il direttore di gara. Nel dubbio, penso che lui così come i suoi colleghi, si lascino condizionare e fischino in favore del Palermo anche perché di recente, ė stato in serie A. Invece, dovrebbero capire che ora partecipiamo tutti allo stesso campionato e che se una squadra è più forte, lo deve dimostrare sul campo. Ma non dobbiamo cercare alibi. Dobbiamo essere più forti anche degli errori arbitrali”.

E Poziello pensa ancora all’episodio di Castrovillari e alla squalifica di Guastamacchia per offese alla direttore di gara: “Ormai la partita era finita, ma poi l’arbitro si è letteralmente inventato quel rigore che ci ha fatto di nuovo ritornare a meno tre. Penso che per il Palermo sarebbe stato un duro colpo. Guastamacchia? Era arrabbiato ma posso garantire che non ha detto nulla all’arbitro. Ma la farsa è evidentemente continuata se Antonio è stato poi squalificato. Ma ripeto: non dobbiamo pensare agli errori arbitrali e al Palermo ma guardare solo in casa nostra”.

LEGGI ANCHE

MONASTRA: “PALERMO, TANTE RISPOSTE DIETRO UNA VITTORIA”

STEFANO SORRENTINO ANNUNCIA IL RITIRO

MARINA DI RAGUSA, APPUNTAMENTO CON LA STORIA

TEDESCO LASCIA LO GZIRA: “C’E’ CHI DICE CHE…”

 

 

 

 

 

L’articolo Savoia, Poziello: “Il Palermo era in Serie A, gli arbitri si fanno condizionare” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker