Hi-Tech

Nintendo: condanna da 10 milioni di dollari per il Wii Remote, ma ribalta la sentenza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Ogni nuova tecnologia che ha un forte impatto sul mercato, spesso ce l'ha anche in tribunale, e cioè è accompagnata da una fila di cause legali: Uno dei prodotti di maggior successo di Nintendo, la console casalinga Wii uscita alla fine del 2006, non fece certo eccezione.

E tra le tante cause che Nintendo dovette affrontare, tra queste alcune legate al Wii Remote (il controller della console capaci di riconoscere il movimento), una torna all'onore delle cronache in queste ore (restando invece ai giorni nostri, recentemente vi abbiamo parlato dell'accusa rivolta ad Apple di aver violato ben dieci brevetti in relazione ad Apple Watch).

Nel 2017 una società con sede a Dallas, iLife Technologies, aveva vinto la sua causa intentata anni prima, ottenendo che gli fosse riconosciuto da parte di Nintendo un risarcimento pari a 10,1 milioni di dollari. Ma venerdì scorso, in Texas, il giudice federale Barbara Glynn ha ribaltato la sentenza, dichiarando che il brevetto di iLife non è valido.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker