Hi-Tech

Netflix, ottimo Q4 2019 nonostante Disney+ e Apple TV+. The Witcher fa il botto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Netflix ha avuto un ottimo ultimo quarto di anno, nonostante il lancio di due nuovi importanti diretti concorrenti come Apple TV Plus e Disney+. L'azienda è cresciuta come numero di abbonati, come fatturato e come guadagni netti rispetto all'anno precedente. Se da una parte è vero che entrambi i nuovi concorrenti sono arrivati solo a novembre, quindi a trimestre già iniziato, e che il servizio di Disney è per ora disponibile solo in USA e pochi altri mercati (arriverà da noi europei il 24 marzo), entrambe le piattaforme hanno prodotto contenuti di successo e molto apprezzati; per la prima vale la pena citare See e The Morning Show (che ha ottenuto molteplici nomination all'ultima edizione dei Golden Globe), per la seconda naturalmente The Mandalorian, diventata virale grazie a "Baby Yoda", uno dei personaggi principali. Qualche freddo numero per farci un'idea di base:

  • Gli abbonati sono saliti a 167,09 milioni. Sono circa 8,8 milioni in più rispetto al trimestre precedente, e 1,2 milioni in più delle previsioni di Netflix stessa.
  • La crescita degli abbonati in nord America è tuttavia sempre più marginale: solo 550.000, rispetto ai 610.000 nel trimestre precedente e gli 1,75 milioni nel quarto trimestre del 2018. Tra i principali fattori si annoverano un aumento dei prezzi e la saturazione del mercato – e non si può nemmeno escludere, a questo punto, che qualcuno abbia deciso di almeno sospendere il proprio abbonamento e dare un'occhiata ai nuovi arrivati.
  • Il fatturato è salito a 5,467 miliardi di dollari, contro i 4,187 miliardi dello stesso periodo dell'anno precedente.
  • I guadagni netti sono saliti a 587 milioni di dollari, contro gli appena 134 milioni del Q4 2018. Nel terzo trimestre del 2019, tuttavia, erano stati leggermente superiori, con 665 milioni di dollari.

IL GRANDE SUCCESSO DI THE WITCHER

The Witcher, la serie TV fantasy che racconta le vicende del cacciatore di mostri Geralt di Rivia, è stata uno dei più grandi successi per popolarità dell'intera piattaforma. Netflix ha rivelato che finora oltre 76 milioni di account hanno guardato almeno due minuti di un episodio. Citando Google Trends, Netflix ha inoltre detto che The Witcher è stato più popolare di The Mandalorian. È tecnicamente vero, ma Trends è uno strumento insidioso, perché è molto duttile, e i risultati si possono spesso manipolare a proprio favore. Guardate per esempio quanto cambiano i grafici aggiungendo e togliendo "The" ai nomi delle serie. Se cliccate sull'immagine e andate al sito vero e proprio di Trends vi renderete conto che potete giocare con molti altri parametri (tra cui l'area di interesse) per provocare cambiamenti ancor più significativi.

Anche la scelta di catalogare come "guardata" ogni serie di cui sono stati visionati appena 2 minuti di un solo episodio genera qualche perplessità. Netflix dice che 2 minuti sono una quantità sufficiente per stabilire l'intenzionalità dello spettatore, e che dopotutto è la stessa metrica usata da servizi come YouTube, BBC iPlayer e addirittura il New York Times. Allo stesso tempo, ammette che la nuova metodologia dovrebbe "gonfiare" i dati di visualizzazione di circa il 35% rispetto ala precedente (che, ricordiamo, richiedeva la visione di almeno il 70% di un episodio).


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 515 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker