Hi-Tech

Recensione Surface Pro X: Il futuro è arrivato troppo presto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Surface Pro X è stato annunciato qualche mese fa durante il Microsoft Surface Event 2019 e, sebbene sarà importante valutare la risposta del mercato a questa nuova categoria,, è stato un chiaro segnale di cambiamento. Un messaggio diretto ai partner che realizzano processori come Intel e AMD, ormai certi di avere anche sui notebook un nuovo concorrente del calibro di Qualcomm con i suoi potenti SoC e connettività mobile.

Non è la prima volta che si fonde il mondo ARM con quello di Windows, noi stessi abbiamo già provato direttamente qualche soluzione come il Lenovo C630, ma se a prendere questa strada è Microsoft tutto cambia.

COSTRUZIONE E DISPLAY DI ALTA QUALITÀ

Come da tradizione Microsoft il Surface Pro X ha una costruzione impeccabile, un corpo interamente in alluminio robusto e resistente. La kickstand posteriore consente di inclinare tantissimo il portatile e renderlo quindi più confortevole durante la scrittura tramite la Surface Pen. Lo spessore di soli 7mm lo rende più sottile rispetto al Pro 7 recensito lo scorso mese, design possibile grazie all'utilizzo di un SoC ARM a basso impatto energetico (e termico) che non richiede particolari sistemi di dissipazione come vistose heatpipe o griglie di areazione.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker