Hi-Tech

Apple: cifratura end-to-end dei backup iCloud bloccata da pressioni dell'FBI

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Nel corso delle ultime settimane si è riaperto lo scontro tra Apple e l'FBI sul tema della privacy, riaccesosi in occasione della richiesta di sblocco di alcuni iPhone appartenenti all'autore della strage di Pensacola.

Oggi non torniamo a parlare di questo caso nello specifico, ma di un'indiscrezione emersa nel corso del recente dibattito, grazie a Reuters. Secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa, sembra che Apple abbia abbandonato l'idea di introdurre la cifratura end-to-end per i backup archiviati su iCloud. Il motivo di questa decisione non è chiaro, dal momento che non esistono documenti ufficiali sulla vicenda, ma pare che l'FBI potrebbe aver giocato un ruolo fondamentale nella scelta di Apple.

Attualmente tutti i backup presenti sui server di iCloud sono protetti da cifratura, tuttavia le chiavi d'accesso ai dati sono nelle mani di Apple. Questo significa che, nel momento in cui viene emesso un mandato, Apple ha i mezzi per fornire alle autorità competenti delle informazioni leggibili e utilizzabili provenienti dai backup dei dispositivi. Non ha invece modo di accedere ai dati presenti in locale.


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 514 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker