Hi-Tech

Roaming non disattivato costa 16.000 euro a ignaro cliente TIM (ma pagherà meno)

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Se pensate di spendere troppo con il vostro operatore, allora significa che non vi siete mai dimenticati di disattivare il roaming all'estero, specie fuori dai confini europei. É, questo, quanto successo al titolare di un'agenzia immobiliare veneziana che, ad aprile 2019, si è trovato a pagare una fattura TIM da 16.682 euro al ritorno da una trasferta lavorativa in America Latina. Motivo? 4 ore di internet e niente roaming zero

Il cliente dell'operatore ha più volte ammesso di non aver nemmeno navigato in rete, almeno consapevolmente. Con ogni probabilità ha lasciato attivo il roaming, e il suo smartphone ha continuato a scaricare dati a sufficienza per arrivare ad una cifra del genere. L'agente immobiliare si è rivolto all'ufficio legale Adico, che è riuscito a risolvere – seppur parzialmente – la costosa problematica.

Sì, perché la stessa TIM – contattata dall'ignaro cliente e dall'ufficio legale – ha spiegato che le tariffe di roaming per la Zona 4 (di cui i Paesi del Sud America fanno parte) sono particolarmente elevate (le più elevate al mondo), raccomandando la stipula di contratti ad hoc e di promozioni specifiche per non vedersi azzerare il conto in banca. Giusto per intenderci, i 16 mila e rotti euro da pagare sono piuttosto semplici da raggiungere se non si pone particolare attenzione (anche in sole 4 ore di "ignara" navigazione): prendendo a riferimento la tariffa base TIM per la navigazione internet per la Zona 4 (0,02 €/kb), si scopre che per pagare tale cifra sono sufficienti meno di 850MB da scaricare.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus è in offerta oggi su a 648 euro oppure da Amazon a 704 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker