Sport

Trapani cinico e spietato: i granata battono 3-1 l’Ascoli in 10 uomini

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

pettinari

Un Trapani cinico e spietato. I granata iniziano il loro 2020 e il girone di ritorno di Serie B battendo il 3-1 l’Ascoli nonostante aver giocato quasi l’intera ripresa in 10 uomini, con una ripresa all’insegna dell’agonismo e della concretezza. Decisiva la doppietta di Pettinari e la rete di Luperini (di Morosini il momentaneo 1-1), con il Trapani che ora si riporta a 5 punti dalla zona salvezza.

Pronti-via, il Trapani (che schiera subito il neo-acquisto Buongiorno) la sblocca subito: dopo 6 minuti infatti arriva il gol di Pettinari, che va a segno con un comodo tap-in in area dopo un’azione condotta da Biabiany e una imprecisa respinta della difesa ospite. I granata continuano a fare la partita e sfiorano due volte il raddoppio, prima con Taugourdeau e poi con un quasi autogol di Scamacca, ma al 32′, nel momento di loro massima difficoltà, i marchigiani trovano il pari con Morosini, che controlla in area e batte Carnesecchi. Un gol che di fatto scuote gli ospiti e dà loro la carica per chiudere in attacco la prima frazione.

Anche ad inizio ripresa il Trapani è costretto a difendersi e le cose vanno di male in peggio per i granata con l’ingenuità di Grillo, che al 52′ della ripresa trattiene vistosamente Scamacca e viene espulso per doppia ammonizione dopo quella rimediata al 37′ del primo tempo. Castori prova a inserire anche Coulibaly e a mettere sul piano dei muscoli e dell’intensità. E la scelta paga: al 65′ occasione colossale sprecata da Coulibaly, poi un minuto dopo il colpo di testa vincente di Pettinari, che trova la doppietta e riporta in vantaggio il Trapani.

Nel finale Castori cerca di mantenere l’assetto della squadra giocandosi l’ultimo cambio già al 69′, togliendo Biabiany per inserire l’altro neo-acquisto Dalmonte. L’Ascoli inizia l’assedio alla porta di Carnesecchi anche a costo di concedere qualcosa in contropiede e dopo l’occasione fallita da Scamacca, i granata trovano il 3-1: Pettinari apre per Taugourdeau, conclusione “sporca” e zampata vincente di Luperini da pochi passi. Zanetti mette dentro anche Matos e Pinto, ma il Trapani difende raccolto nella propria metà campo e riesce ad “addormentare” la partita senza grossi patemi: nel finale spazio solo per il fallaccio e l’espulsione di Da Cruz nell’Ascoli, poi il triplice fischio; per il Trapani tre punti d’oro per rientrare nella corsa salvezza.

LEGGI ANCHE

SERIE B, I RISULTATI

TRAPANI, VICINO UN COLPO DALL’ISRAELE

L’articolo Trapani cinico e spietato: i granata battono 3-1 l’Ascoli in 10 uomini proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker