Hi-Tech

Spotify nel mirino del fisco in Italia: accertamenti in corso

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Spotify ha qualcosa di più serio a cui pensare dopo aver lanciato una playlist per animali domestici: la società sarebbe entrata nel mirino del fisco italiano. A rivelarlo un articolo di Italia Oggi, le cui fonti avrebbero riferito che l'Agenzia delle entrate starebbe ultimando in queste settimane una verifica fiscale sul colosso svedese della musica in streaming.

Al centro delle contestazioni ci sarebbero presunte violazioni in tema di assolvimento dell'Iva. I periodi di imposta sotto esame sono quelli compresi tra il 2014 e il 2019, e in particolare il fisco vorrebbe verificare la correttezza dell'utilizzo del sistema del "reverse charge", in base al quale Spotify Italia acquista servizi dalla casa madre e li rivende in Italia.

Si tratta, ad esempio, dei diritti sulla musica che si trova sulla piattaforma: il consumatore italiano ascolta il file musicale che la casa madre svedese ha rivenduto a quella italiana. Nell'e-commerce, le vendite verso gli utenti privati (B2C) sono soggette a Iva nel paese di residenza del consumatore finale.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker