Sport

Commisso risponde a Gasperini: “Mio figlio insultato, l’Atalanta guardi in casa propria”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

palermo-commisso

La polemica fra Atalanta e la Fiorentina continua. Dopo che Gasperini ha risposto in maniera pesante agli insulti, la società viola ha diramato un comunicato firmato dal patron Rocco Commisso, in cui invita l’Atalanta a guardare in casa propria citando come esempio gli insulti ricevuti da suo figlio e da Joe Barone in occasione del match di campionato a Bergamo.

Nella nota Commisso afferma: “Ho letto e sentito parole molto dure e offensive nei confronti dei tifosi della Fiorentina sia da parte di Gasperini che del presidente Percassi. Mi è stato raccontato che dopo le dichiarazioni di Gasperini dell’anno scorso su Chiesa, il nostro giocatore a Bergamo è stato insultato per tutta la partita. Mio figlio e Joe Barone quest’anno a Parma in campionato contro l’Atalanta sono stati insultati e anche minacciati in tribuna ma nessuno ha detto o fatto nulla, se non scaricare la colpa al personale di servizio.

Io al figlio di Percassi ho dato la nostra massima ospitalità e sono rimasto a parlare con lui per diverso tempo. Prima di parlare dei tifosi delle altre squadre e della Fiorentina in particolare, penso sia doveroso guardare cosa succede in casa propria, dove anche dopo il brutto episodio di cori razzisti contro Dalbert, i commenti in casa Atalanta non sono stati di forte condanna e senza nessun indugio. I tifosi della Fiorentina vanno rispettati”.

LEGGI ANCHE

PETRONI: “IL TRAPANI E’ STATO RISANATO”

REPUBBLICA PALERMO – IL GIORNO DEL CENTRO SPORTIVO

L’articolo Commisso risponde a Gasperini: “Mio figlio insultato, l’Atalanta guardi in casa propria” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker