Hi-Tech

Google: AI e fototrappole immortalano milioni di animali allo stato brado

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Un database che raccoglie milioni di foto scattate da fototrappole sparse in giro per il mondo, dal 1990 a oggi: è questo il progetto Wildlife Insights, promosso da Google in collaborazione con Conservation International e World Wildlife Fund. Lo scopo è mappare la fauna selvatica a livello mondiale per contribuire alla salvaguardia delle popolazioni di vertebrati.

Com'è noto, i ricercatori si affidano spesso alle "trappole fotografiche" per immortalare la vita degli animali allo stato brado; si tratta di fotocamere statiche che si attivano grazie a sensori termici o di movimento, permettendo di monitorare la fauna selvatica senza disturbarla con la presenza dell'uomo.

Poiché le fototrappole rimangono in posizione per diversi mesi di seguito, spesso scattano centinaia di migliaia di immagini, che di solito rimangono a disposizione di ristrette cerchie di studiosi interessati all'argomento. Tuttavia, alcuni scatti sono davvero suggestivi, e così Jorge Ahumada, ricercatore in forze all'associazione no-profit Conservation International, ha deciso di metterle a disposizione della collettività con il database di Wildlife Insights. Eccone qui alcune:


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 517 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker