Hi-Tech

Google e la battaglia contro Joker, il super malware del Play Store

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Joker è uno dei malware più difficili da identificare e rimuovere tra tutti quelli che hanno colpito il Play Store, dice Google. Le prime notizie di questo software fraudolento risalgono alla metà di settembre 2019, quando furono individuate 24 app infette, per un totale di circa 500.000 download complessivi. Ma la battaglia di Google risale addirittura a due anni prima.

Ai tempi il nome in codice del malware, che iscriveva gli utenti a servizi mobile spazzatura a pagamento, era "Bread". Le forme della truffa si sono modificate nel tempo – a volte inviava SMS, altre visitava siti Web, ma il risultato finale era sempre lo stesso. Cancellarsi dall'abbonamento era anche molto difficile: i numeri per la disattivazione non funzionavano, i form online non rispondevano e così via.

Google dice che gli autori del software fraudolento erano ben organizzati e sapevano il fatto loro: nel corso della loro "carriera" hanno usato ogni tecnica di occultamento possibile e immaginabile pur di non farsi beccare. Tra queste è interessante segnalare che inizialmente le app risultavano pulite, per poi infettarsi con un aggiornamento solo in un secondo momento. Gli sviluppatori risultavano anche parecchio determinati: è capitato che in un solo giorno venissero inviate 23 nuove app con la stessa variante del virus.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Gamingpro a 619 euro oppure da ePrice a 726 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker