Hi-Tech

ToTok: così gli Emirati Arabi spiano gli utenti. Google e Apple rimuovono l'app

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

ToTok forse non tutti la conoscono: non è da confondersi con TikTok, la popolarissima app che ha rapidamente scalato le classifiche di tutto il mondo (era addirittura prima questa estate), ma come TikTok è finita sulle prime pagine dei giornali per questioni legate alla sicurezza.

Niente class action contro la raccolta dei dati senza il consenso degli utenti (è il caso dell'app cinese): con ToTok si parla direttamente di furto di informazioni personali dagli smartphone che quest'app hanno installata. A destare preoccupazione chi riceve tali dati: gli Emirati Arabi. Ebbene sì, l'app ToTok, nata per chattare via testo o video esattamente come fa WhatsApp (che, con Skype, è bannata nel Paese), è in realtà un subdolo strumento mediante il quale il Paese arabo spia le persone, tracciando tutto ciò che si può.

ToTok, ad esempio, traccia la localizzazione degli utenti attraverso le previsioni meteo, verifica i contatti salvati sullo smartphone ogni volta che si accede all'app, ha accesso ai microfoni, alle fotocamere e al calendario. La maggior parte degli utenti che ha scaricato l'app risiede negli Emirati Arabi, ma visti i milioni di download registrati in pochi mesi si contano adepti anche in altre zone del pianeta, Europa e USA incluse. Proprio negli Stati Uniti è entrata da poco in classifica come una delle app social più scaricate. E' dunque intuibile il rischio per la sicurezza e la privacy a cui si va incontro con questo servizio.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker