Hi-Tech

Apple: ricompense sino a 1.500.000 dollari per chi scopre bug. Programma attivo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple attiva ufficialmente il programma preannunciato in estate rivolto ad ogni ricercatore che opera nel campo della sicurezza informatica: loro compito sarà individuare bug in tutte le piattaforme software della casa di Cupertino, in cambio di ricompense in denaro – l'ammontare varia in base alla gravità del bug scoperto.

Le differenze rispetto al programma bug bounty che Apple ha portato avanti sino ad ora stanno nelle parole "ogni ricercatore" e "tutte le piattaforme": in precedenza l'accesso era riservato solo agli utenti selezionati che ricevevano un esplicito invito e i bug rilevanti erano solo quelli relativi ad iOS. Ora invece tutti possono partecipare e i bug presi in esame riguardano anche iPadOS, macOS, tvOS, watchOS e iCloud.

Anche l'ammontare massimo della ricompensa è stato esteso passando da 200.000 a 1.500.000 dollari. Per provare ad ottenerlo, i soggetti interessati dovranno rispettare alcune regole, prima tra tutte quella di fornire ad Apple un report contenente una dettagliata descrizione del bug, l'indicazione di ogni prerequisito necessario per l'emergere del problema, un exploit che permette di dimostrarne l'esistenza e tutte le informazioni necessarie ad Apple per replicarlo. La scoperta, inoltre, non dovrà essere resa pubblica prima di un intervento ufficiale della casa di Cupertino (coincide quasi sempre con il rilascio della patch correttiva).


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Gamingpro a 517 euro oppure da Amazon a 640 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker