Hi-Tech

ShareNow lascerà presto Firenze, Londra, Bruxelles e il Nord America

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Con un comunicato ufficiale è arrivata la doccia fredda di ShareNow che annuncia la strategia di uscita del suo servizio di car sharing dall'intero mercato nordamericano, una decisione importante che cambia gli assetti della società in possesso di Daimler AG e del gruppo BMW. Ad esser interessata da questo nuovo indirizzo anche l'Italia, seppur in piccola parte: dal 29 febbraio 2020 verranno cessate le operazioni anche a Firenze e in altre due città importanti come Londra e Bruxelles.

Il motivo è quello più scontato, Firenze come tutte le altre città appena citate, si è dimostrata poco redditizia per l'azienda, nonostante la disponibilità della giunta si è comunque arrivati a questo punto: "Abbiamo recentemente incontrato i rappresentanti a Firenze di Share Now (ex Car2go) dopo il cambio societario. In queste occasioni avevano evidenziato problemi di redditività del servizio e come Amministrazione avevamo dato la disponibilità a venire incontro sostanzialmente alle loro richieste per garantire la permanenza del servizio a Firenze – ha dichiarato l'assessore comunale alla viabilità Stefano Giorgetti. – Con grande meraviglia oggi apprendiamo che la dirigenza ha deciso, peraltro senza avvisarci direttamente, di interrompere il servizio".

Resteranno in servizio le altre 2 mila vetture tuttora in circolazione a Torino, Milano e Roma, in queste e nelle altre 15 città europee non ci sarà alcuno stop, anzi, nel comunicato ShareNow chiarisce che la decisione odierna permetterà di concentrarsi maggiormente sui tali centri dove il servizio funziona bene e sostiene adeguatamente il modello di business.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker