Hi-Tech

Mercato smartphone Q3 2019, i profitti calano ma Apple ha i 2/3 della torta

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il mercato degli smartphone ha visto diminuire i profitti di 11 punti percentuali su base annua nel terzo trimestre 2019: a rivelarlo è Counterpoint, che nel suo ultimo report (link in FONTE) analizza l'intero settore focalizzandosi su un parametro che non necessariamente segue l'andamento delle spedizioni. Secondo IDC, infatti, il Q3 è stato positivo, seppur di poco, con un +0,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, ma ciò evidentemente non è bastato per consentire ai produttori di incrementare i profitti.

Ad incidere sono stati i molti smartphone di fascia media immessi sul mercato, così come il calo delle entrate registrato da diversi produttori di prima fascia. Si pensi che tra i primi 10, solo Samsung e Huawei hanno riportato un segno "+" su base annua. E' il segmento premium a consentire alle aziende di rimpolpare i profitti, segmento che è stato segnato in questo trimestre da una scarsa propensione da parte degli utenti di sostituire lo smartphone con un modello nuovo. Mercato degli smartphone premium che, ricordiamo, vede Apple indiscussa protagonista con il 52% di quote, seguita da Samsung (25%) e Huawei (12%).

APPLE PRENDI-(QUASI) TUTTO

  • E' sempre Apple a comandare la classifica dei profitti: 66% del totale per la società di Cupertino, e il 32% per quanto riguarda le entrate. Ciò è dovuto alla sua massiccia presenza in mercati come Stati Uniti, Europa e Giappone, e per il quarto trimestre è atteso un ulteriore incremento grazie alle vendite di iPhone 11, 11 Pro e Pro Max durante le festività natalizie.
  • Samsung è seconda, anche se molto staccata da Apple, con il 17% dei profitti che vanno in direzione di Seoul. Ad incidere, in questo caso, sono state le vendite di Galaxy S10 e delle sue varianti Plus ed e (ma anche del modello 5G), nonché di diversi dispositivi appartenenti ad una gamma Galaxy A sempre più di fascia medio-alta.
  • Huawei precede Oppo, Vivo e Xiaomi in una lotta (commerciale) tutta cinese.

E per il futuro? Certamente l'avvento del 5G e, soprattutto, la diffusione sempre più estesa di smartphone compatibili con le reti di nuova generazione non faranno che contribuire positivamente alle casse dei produttori top. Con il 5G aumenterà il prezzo medio di vendita (ASP) e, di conseguenza, cresceranno le entrate. Considerando un contestuale aumento dei costi delle componenti, non è detto tuttavia che i profitti possano crescere proporzionalmente.


Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 119 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker