Hi-Tech

Broadcom vuole vendere la sua divisione di chip RF; potrebbe comprarla Apple

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Broadcom vuole vendere una delle sue divisioni dedicate alla produzione di chip wireless – nello specifico quelli relativi alle radiofrequenze, stando a quanto riporta il Wall Street Journal. E Apple potrebbe essere tra i potenziali acquirenti. La multinazionale, di cui negli scorsi mesi si è parlato molto per il suo tentativo di comprare Qualcomm (anche se poi è naufragato nel mezzo della guerra commerciale Cina-USA), starebbe cercando di diversificare le proprie attività, sterzando verso il software che offre margini di guadagno più ampi.

I chip RF vengono usati negli smartphone e nelle base station come filtri per ridurre/rimuovere interferenze radio, rendendo il segnale cellulare più pulito e stabile. Secondo la fonte, la sola divisione RF ha fruttato a Broadcom 2,2 miliardi di dollari nell'intero 2019. Basandosi su tale cifra, si stima che il prezzo di vendita potrebbe essere intorno ai 10 miliardi. Tuttavia, nell'ultimo periodo si sta affacciando sul mercato un'alternativa, sviluppata da Qorvo, che è più piccola e affidabile.

Apple ha già rapporti d'affari con Broadcom – in effetti la società di Cupertino è responsabile di ben un quarto di tutto il fatturato di Broadcom per tutto il 2018. Il report del WSJ non cita espressamente Apple, né altri potenziali acquirenti; anche perché il processo di vendita è appena iniziato, ed è insomma ancora troppo presto. Tuttavia, Apple ha già valutato in passato le possibilità di creare la propria divisione di chip RF, quindi è piuttosto ovvio che la proposta di Broadcom le risulti allettante.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker