Hi-Tech

Jeff Bezos e Amazon, collaborazioni con il Pentagono sono un dovere

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Jeff Bezos crede che i grandi colossi tecnologici americani abbiano il dovere di collaborare con l'esercito: altrimenti, il Paese è destinato ad andare incontro a "guai grossi". Il patron di Amazon riprende una linea di pensiero molto simile a quella di Microsoft, che tra l'altro ha appena battuto proprio il colosso dell'ecommerce in un appalto da 10 miliardi di dollari per evolvere le capacità cloud del Pentagono.

Parlando nel corso del Reagan National Defense Forum, tenutosi in California tra il 6 e il 7 dicembre, Bezos ha detto che gli USA sono "i buoni", e che è fondamentale mantenere un vantaggio tecnologico sui Paesi avversari (la Cina, soprattutto) in aree come il dominio dello Spazio. Le dichiarazioni non giungono come una sorpresa, in effetti: Amazon ha già svolto progetti per conto dei militari in ambiti molto delicati, come per esempio il riconoscimento facciale, e Blue Origin, l'azienda spaziale sempre di proprietà di Bezos, ha già detto che nel futuro intende occuparsi del lancio di razzi militari.

In quest'ultimo periodo sempre più lavoratori della Silicon Valley protestano contro questo tipo di collaborazioni, soprattutto per le implicazioni di alcune tecnologie, come il riconoscimento del volto, che può diventare un potentissimo strumento di repressione e controllo. Google, che di controversie ne ha già più che a sufficienza, ha deciso di lasciar perdere, per esempio – almeno per ora.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker