Hi-Tech

Apple, Google e Microsoft chiedono agli USA di restare nell'accordo di Parigi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Nonostante l'amministrazione Trump abbia presentato formalmente la documentazione per ritirare gli Stati Uniti dall'accordo di Parigi sul clima, mettendosi contro gran parte della comunità internazionale, a partire dagli alleati europei, c'è una grossa ed importate fetta dell'industria tecnologica vuole che gli USA continuino a farne parte. L'uscita dall'accordo che venne sottoscritto nel dicembre del 2015 dall’allora presidente americano, Barack Obama, non sarà immediato: il processo si concluderà soltanto il 4 novembre del 2020.

Per provare a far tornare Trump sui suoi passi, i CEO di molte aziende, tra cui Apple, Adobe, Google, HP e Microsoft, hanno firmato una lettera chiamata "United For The Paris Agreement" che invita gli Stati Uniti a rimanere nell'accordo che, ricordiamo, obbliga quasi duecento Paesi a mantenere le temperature medie globali al di sotto della soglia di 2 gradi, riducendo le emissioni di gas serra, fissando inoltre un limite di 1,5 gradi.

Nella loro lettera, i CEO delle aziende sostengono che il patto internazionale "rafforzerebbe la competitività [degli Stati Uniti]" aiutandolo a aprire la strada a tecnologie che inaugureranno un futuro eco-compatibile stabilendo anche "obiettivi chiari" che aiutano nella pianificazione e stimolano l'innovazione".


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker