Hi-Tech

Roaming zero in Europa un successo: boom dei GIGA consumati all'estero

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il roaming europeo, approvato dal Parlamento UE nell'aprile 2017 ed entrato in vigore due mesi dopo, è un successo. Lo ribadisce a distanza di un paio di anni Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l'Economia e la società digitali di stanza a Bruxelles, che nel primo riesame completo sottolinea come l'abolizione delle tariffe internazionali sul territorio comunitario abbia contribuito ad un più frequente (e libero) utilizzo dello smartphone al di fuori dei confini nazionali. Già lo si era osservato nei documenti UE precedenti (l'ultimo è datato dicembre 2018), e a maggior ragione viene ribadito oggi.

Il punto di svolta, si diceva, si è avuto il 15 giugno (QUI potete rileggere il nostro report sul roaming zero). Dai 15,7 milioni di GIGA complessivi consumati in Unione Europea tra luglio e settembre 2016 si è passati agli 84,7 milioni di luglio-settembre 2017, sino a crescere progressivamente superando i 190 milioni di GIGA del terzo trimestre 2018.

ROAMING ZERO: UNA CRESCITA VERTIGINOSA

Rispetto al 2016, l'uso dei dati mobili in UE ed SEE è decuplicato, con il massimo raggiunto nell'estate 2018 (in quel caso, anche il volume delle telefonate è cresciuto sensibilmente, pari a tre volte quello medio pre roam-like-at-home. Buoni risultati anche dal punto di vista dei costi sostenuti all'ingrosso dagli operatori:


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 379 euro oppure da ePrice a 460 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker