Hi-Tech

Sensori tattili per robot in studio all'ETH di Zurigo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La robotica ha fatto passi da gigante nell'ultimo decennio, forte degli ultimi sviluppi in ambito AI e dei progressi raggiunti nella mobilità, un degno esempio del livello raggiunto è offerto dai robot della Boston Dynamics, a questo proposito vi invitiamo ad andare a vedere le incredibili sequenze ginniche che il modello Atlas è in grado di fare.

Se da un lato possiamo rimanere impressionati dai progressi, dall'altro non possiamo negare che la realizzazione di un robot umanoide completamente funzionale richieda ancora notevoli sviluppi, sono in effetti tanti gli elementi necessari a migliorare il livello di "coscienza" se l'obiettivo è renderlo il più possibile simile all'uomo. L'interazione con la realtà passa attraverso l'uso dei 5 sensi, ma se parliamo di robot (ed escludiamo per ovvi motivi gusto e olfatto), il senso che al momento ha goduto di minori sviluppi e studi rispetto gli altri è sicuramente il tatto.

Un team di ricercatori dell'ETH di Zurigo, in Svizzera, ha recentemente sviluppato un sensore tattile ottico multi-camera (ovvero un sensore tattile basato su dispositivi ottici) che raccoglie informazioni sulla distribuzione della forza di contatto applicata sulla sua superficie. Questo sensore potrebbe essere utilizzato per sviluppare skin robotiche basate su algoritmi di visione artificiale, fornendo così un feedback tattile decisamente avanzato.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus è in offerta oggi su a 440 euro oppure da ePrice a 721 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker