Hi-Tech

Apple, troppi bug con iOS 13. Si cambia metodo di sviluppo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple non vuole più commettere passi falsi sul terreno dell'ottimizzazione software: i bug riscontrati al lancio di iOS 13 hanno portato la casa di Cupertino alla decisione di cambiare metodo di sviluppo dei suoi sistemi operativi. Gli effetti si inizieranno a percepire a partire da iOS 14, ma i nuovi accorgimenti verranno applicati anche ad iPadOS, watchOS, macOS e tvOS.

I dettagli sul prima e sul dopo della tecnica seguita dalla casa di Cupertino per realizzare i suoi sistemi operativi vengono forniti da Mark Gurman di Bloomberg, che fa riferimento ad informazioni emerse nell'ambito di una riunione interna alla quale hanno preso parte il Craig Federighi, i suoi più stretti collaboratori e i dipendenti che si occupano dello sviluppo software.

La principale novità sta nel fatto che le cosiddette "daily build", le versioni di test interne realizzate su base giornaliera, saranno rilasciate disattivando per default le funzionalità non ancora completate o afflitte da bug. Il personale addetto alla fase di test avrà la possibilità di attivarle in maniera selettiva, tramite un apposito menu, valutando in tal modo l'impatto sulle prestazioni del sistema.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker