Hi-Tech

Ho provato Google Stadia in anteprima e funziona alla grande!

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Alla fine il momento è giunto, Google Stadia sarà tra poche ore disponibile anche in Italia; noi lo abbiamo provato in anteprima qualche giorno fa e siamo ora pronti per raccontarvi come è andata la nostra ora in compagnia della nuova piattaforma di gaming in streaming del colosso di Mountain View. Ovviamente non è ancora una recensione completa, il tempo a nostra disposizione è stato troppo poco per fornirvi un giudizio definitivo ma rimanete connessi perchè sicuramente lo proveremo meglio, faremo tutti i dovuti test e arriverà un articolo nel quale andremo ad analizzare meglio tutti i dettagli.

COSA E’?

Anzitutto un piccolo preambolo per capire di cosa si tratta e perchè è diverso dagli altri servizi di gaming in streaming. Lo scopo di Stadia è quello di scollegare completamente l'esperienza di gioco dell'utente dall'acquisto di una consolle o di un PC da gaming. Basta una connessione internet e un controller per avere un'esperienza del tutto simile a quella che scaturisce dall'utilizzo di una moderna console.

La magia, se così possiamo definirla, avviene infatti in cloud, sui server di Google. Server (di cui vi abbiamo svelato le specifiche a marzo) che sono stati progettati appositamente per questo scopo e che sono quindi dotati di un hardware pensato per garantire una potenza grafica estremamente elevata. Le specifiche parlano di processori custom dotati di frequenza operativa di 2,7GHz ma, sopratutto di GPU in grado di raggiungere i 10.7 Teraflops. La Xbox One, giusto per fare un raffronto, si ferma a 6.0 Teraflops, la PS4 Pro a 4.2. Ma nulla vieta di accorpare più server per aumentare la potenza di calcolo con una piattaforma multi-GPU.

(aggiornamento del 18 November 2019, ore 13:31)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker